lunedì 30 maggio 2016

9 mesi ... Iniziamo a sentirci bipedi

È successo.
Così da un giorno all'altro, tra una puntata di Peppa Pig e un attacco alle prese della corrente, la piccola iena si è puntata sulle sue gambette cicciose e stringendomi i pollici si è alzata!!!
Tremo già all'idea di cosa mi tocca nei prossimi mesi e nella nostra unica settimana di vacanza, io piegata per tutto il giorno, a tenerle la mano mentre lei sgambetta.
Per il resto questo nono mese lo iniziamo non nel  migliori dei modi: abbiamo rimandato il rientro a Londra a causa di miei problemi alla schiena che mi causano vertigini e nausea e Sveva non so come si è presa un bel raffreddore.
I denti ci danno parecchio fastidio, mediamente per ogni taglio di gengiva conto  almeno 5 notti turbolenti... Considerando che sono 32... Niente, speravo visto la fatica dei primi mesi con le coliche, di risparmiarmi tanto dolore con i dentini e invece si soffre molto.
Il momento del gioco diventa sempre più importante e interessante. Si tiene molto occupata, sia con i vari giochi che ha ricevuto in regalo sia con il cestino dei tesori che le ho preparato e che comprende oggetti di uso comune diversi al tatto, con pesi, dimensioni e materiali differenti.
Anche per l'aspetto ludico tra i vari regali e gli oggetti di uso comune, tante volte più stimolanti e invitanti per i piccoli, non ho dovuto acquistare nulla, almeno per questi primi mesi.
Cosa mi è rimasto da aggiornare? Ah sì la pappa!
In questi giorni tra denti e raffreddore abbiamo perso il proverbiale appetito ma ci stiamo riprendendo e continuiamo a sperimentare di tutto.
Continuo con il brodo ma lo alterno con risotti con ricotta o caprino e purea di verdure o paste al sugo o con il pesce o pesto di spinaci o zucchine... Speriamo di riprenderci presto e di riaggiornarci dalla nostra amata Londra.

lunedì 23 maggio 2016

Postcards from Colico

Weekend a Colico

Prima di tornare nella gelida Albione, ci siamo concessi qualche giorno di vacanza, se così si può dire, visto che oltre a Sveva avevamo con noi la nostra adorata nipotina e il suo cagnolino, nella bellissima Colico. 
Qui mio marito ha una casetta, lontana dal lago ma raggiungibile tramite una  pista ciclabile e tutt'intorno campagna, maneggi,fattorie e la magnifica  cornice delle montagne che si tuffano nell'acqua in un continuo di verde e di azzurro che si richiama all'infinito.
Inutile dire che amo profondamente questo luogo e lo dice una che ha sempre considerato il lago come un posto da vecchi, dove passare un sacco di tempo al bar, poche strade per passeggiare e nulla da fare.
Ma Colico non è nulla di tutto questo e la sua vicinanza alle montagne lo rende un punto strategico per fare mille e più sport: dal trekking nelle valli vicine( bellissima la Val di Mello e la Valtellina in generale) alla vela, la canoa, il kitesurf per quanto riguarda gli sport acquatici e la corsa, la bici e l'equitazione visto le bellissime passeggiate che collegano tutto il paese e oltre.
Tornando al nostro weekend devo dire che è stato veramente bello e per nulla impegnativo.
Piccola Iena mi ha stupito perché è stata bravissima e siamo riusciti senza difficoltà a soddisfare le esigenze di tutti.
Appena arrivati da casa nostra siamo partiti alla volta della sopracitata pista che costeggia il fiume da una parte e dall'altra dà spazio a maneggi e stalle con qualche capretta  e galline che scorrazzano liberamente tra i bei cavalloni che si riposano tra un giretto e l'altro.
A mia nipote è piaciuta moltissimo questa passeggiata, al cane un po' meno visto che non è abituato a camminare molto e dopo un po' mi è toccato prenderlo in braccio... Vista la situazione abbiamo deciso di fermarci alla prima spiaggetta utile, quella del kitesurf dove tira un vento ideale per questo tipo di sport.
Io e Sveva ci siamo sdraiate sull'erba a far riposare il cane e gli altri sono andati sulla spiaggia ad ammirare lo spettacolo delle vele che punteggiavano l'acqua.
Il giorno dopo per evitare che il cane si stancasse troppo, abbiamo preso la macchina per raggiungere il centro.
Oltre alla piazzetta si può ,sia da un lato che dall'altro,raggiungere graziose spiagge.
 noi siamo andati verso destra, rispetto al centro, superando il parco giochi per poi ritornarci per mangiare qualcosina fronte lago.
È stato un dispiacere dover riportare tutti a casa,chissà quando ci ritorneremo visto che sabato voliamo a Londra, ma a luglio non ci faremo mancare un po' di trekking con la nana nello zaino. Ho bisogno di riprendere a praticare un po' di sport visto che non riesco in alcun modo a perdere i trekg che mi sono rimasti in più... Sigh 

venerdì 20 maggio 2016

Guacamole

Mi hanno regalato alcuni avocado... come potevo utilizzarli se non facendo del guacamole?
Ecco due ricette, la prima classica, la seconda firmata da Marco Bianchi.

- dopo aver sbucciato e tagliato un avocado ben maturo, schiacciate (o frullatela con un frullatore) la polpa fino ad ottenere un crema morbida; aggiungete quindi il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e due cucchiai di olio extravergine d'oliva;

- dopo aver sbucciato e tagliato un avocado ben maturo frullatene la polpa con 2 cucchiai di yogurt greco, 1 spicchio d'aglio e 1/2 cipolla bianca, 1 cucchiaio di aceto di mele e 2 pizzichi di pepe nero.

L'avocado e' ricchissimo di vitamine A, E, C, K e vitamine del gruppo B, oltre che di selenio, potassio e zinco.
E' il frutto che fornisce piu' proteine, la sua polpa e' infatti fonte di acidi grassi essenziali come gli Omega 3 wle Omega 6.


domenica 15 maggio 2016

Week-end in Piemonte

Questo week-end siamo stati in Piemonte, grazie a una smart box regalataci per il nostro matrimonio.
Sabato abbiamo visitato Alessandria, se ci passate vi consigliamo di mangiare al Caffe' Bio un piccolo locale in una via caratteristica che offre piatti sfiziosi per una sana pausa pranzo.
Nel pomeriggio siamo stati ad Acqui Terme, che ha un centro storico veramente caratteristico, da evidenziare la Fontana della Bollente da cui esce acqua a 75 gradi.
Abbiamo soggiornato al Podere La Rossa sulle colline sopra Morsasco, un bellissimo agriturismo dove si mangia e si beve molto bene!
Oggi invece abbiamo visitato Ovada, dove era programmata la fiera Paesi e Sapori: in cui ogni paese della zona aveva un proprio stand con prodotti tipici. Come non approfittarne per un pranzo veloce ma tipico? Abbiamo mangiato faizein (focaccine) cotte su piasta e farcite con salumi e formaggi e piadina di polenta con formaggi al tartufo 😋.
Infine ci siamo diretti a Casale Monferrato.

giovedì 12 maggio 2016

Penne integrali con ragù di asparago di Mezzago e considerazioni sullo svezzamento

Ieri è stata una giornata difficile.
Di quelle in cui non riesci neanche a guardarti allo specchio, tantomeno uscire.
Fuori piove, le occhiaie arrivano al pavimento e l'umore sotto i tacchi.
Che fare? Ma si dai, cuciniamoci su!
Dal fruttivendolo ho comprato una varietà di asparagi, quella di Mezzago, un paesino della Brianza vicinissimo a noi, sono bianchi/rosati e gustosissimi.
Li ho lessati in acqua salata, una ventina di minuti,poi li ho passati nel frullatore con un po' d'olio, mandorle e pecorino.
Ci ho aggiunto anche qualche cucchiaio di acqua di cottura, dalle pennette  integrali scelte per questo pesto.
Buonissimo!
L'umore è tornato alto e anche Sveva ha fatto qualche assaggino, apprezzando non poco!
A proposito della piccola iena, ho comprato il libro di Marco Bianchi:" Noi ci vogliamo bene ", in cui affronta l'alimentazione in gravidanza e lo svezzamento della figlia.
Sconsiglia vivamente l'introduzione della carne e delle proteine animali prima dell'anno e dopo di esso solo pesce e formaggi magri.
Parlando con la mia pediatra di un possibile svezzamento vegetariano, si è dimostrata contraria e io non essendo una pediatra, mi fido di lei ma cerco sempre di alternare.
All'inizio ho provato a frullarle la zucchina cotta o la carota ... Non le piaceva, mentre con i papponi è stato amore a prima vista, o meglio assaggio.
Adesso li alterno a passati di verdura con riso o pastina in più continuiamo con gli assaggi di quello che mangiano mamma e papà. I
Devo dire che da questo punto di vista siamo molto fortunati, Sveva mangia  tutto, a parte le pappe pronte inglesi... Davvero terribili.





martedì 3 maggio 2016

8 mesi: no, mia figlia non dorme...

È che proprio non fa per lei dormire tante ore una dietro l'altra, se poi ci si mette il fatto che per far uscire un dentino abbiamo passato almeno 5 notti insonni e che pure la pediatra si è dispiaciuta per la situazione consigliando maggior melatonina... Cosa posso dire a questo punto?
Niente, basta, è finita e non c'è più nulla da dire, non ho più speranze e affronto la verità: non dormirà almeno fino ai 3 anni, lo so già, guardiamo i lati positivi e smettiamola di prendercela per questo piccolissimo particolare trascurabile:
Lo svezzamento procede benissimo sia con i papponi  che con i miei passati di verdure e sughi vari e anche con tutti gli assaggi dei miei piatti. Grandi soddisfazioni ama il cibo come la sua mamma.
Gattona!!!!! Si, dai sette mesi e mezzo si muove autonomamente e devo dire che è una grande gioia vederla nei suoi progressi.
Certo se arrivasse una fata che mi dicesse 8 ore di sonno in cambio di uno svezzamento difficile e gattonamento ai 10 mesi.. Ecco... Si, egoisticamente non ci penserei 2 volte a fare il cambio ma.. Niente, nessuna maga all'orizzonte ( ma io ci spero, essendo una fan di Harry Potter)
Il nostro soggiorno nella gelida Albione ci piace sempre più, oggi siamo stati a Brighton, vi racconterò presto essendo la prima volta che piccola iena incontrava il mare.
Con il passeggino pare abbia sancito una tregua, non so quanto durerà ma se almeno su questo punto risolvessimo definitivamente non mi dispiacerebbe affatto... Sai com'è ogni tanto una botta di culo anche per me!
Quali saranno le prossime tappe? Gli altri 31 denti, camminare e riprendere a lavorare... Sarò pronta?
Ai denti no!!!!!!!!