giovedì 12 maggio 2016

Penne integrali con ragù di asparago di Mezzago e considerazioni sullo svezzamento

Ieri è stata una giornata difficile.
Di quelle in cui non riesci neanche a guardarti allo specchio, tantomeno uscire.
Fuori piove, le occhiaie arrivano al pavimento e l'umore sotto i tacchi.
Che fare? Ma si dai, cuciniamoci su!
Dal fruttivendolo ho comprato una varietà di asparagi, quella di Mezzago, un paesino della Brianza vicinissimo a noi, sono bianchi/rosati e gustosissimi.
Li ho lessati in acqua salata, una ventina di minuti,poi li ho passati nel frullatore con un po' d'olio, mandorle e pecorino.
Ci ho aggiunto anche qualche cucchiaio di acqua di cottura, dalle pennette  integrali scelte per questo pesto.
Buonissimo!
L'umore è tornato alto e anche Sveva ha fatto qualche assaggino, apprezzando non poco!
A proposito della piccola iena, ho comprato il libro di Marco Bianchi:" Noi ci vogliamo bene ", in cui affronta l'alimentazione in gravidanza e lo svezzamento della figlia.
Sconsiglia vivamente l'introduzione della carne e delle proteine animali prima dell'anno e dopo di esso solo pesce e formaggi magri.
Parlando con la mia pediatra di un possibile svezzamento vegetariano, si è dimostrata contraria e io non essendo una pediatra, mi fido di lei ma cerco sempre di alternare.
All'inizio ho provato a frullarle la zucchina cotta o la carota ... Non le piaceva, mentre con i papponi è stato amore a prima vista, o meglio assaggio.
Adesso li alterno a passati di verdura con riso o pastina in più continuiamo con gli assaggi di quello che mangiano mamma e papà. I
Devo dire che da questo punto di vista siamo molto fortunati, Sveva mangia  tutto, a parte le pappe pronte inglesi... Davvero terribili.