venerdì 18 dicembre 2015

Battesimo a modo nostro

Dopo averci riflettuto un po', abbiamo deciso di battezzare Sveva.
Mio marito non è credente, io sì,ma abbiamo deciso di comune accordo di compiere questo passo, starà poi a lei scegliere in completa libertà come vivere la sua spiritualità.
Detto questo, nutro una profonda avversità per le feste di battesimo sempre  più simili ai matrimoni, mi dispiace ma non fanno per me, avendo poi davvero pochissimi amici credenti non è stato così difficile per me organizzare qualcosa di intimo nella nostra nuova casetta che, rispetto al nostro amato bilocalino si presta maggiormente a ricevere persone.
In tutto eravamo 18 persone e sarò sincera, non ho preparato assolutamente nulla. Proprio non mi è passato per l'anticamera del cervello visto che non dormo da almeno 10 giorni.
Ho ordinato una torta che ha superato tutte le mie aspettative, davvero pazzesca da "le torte di Laura" a Concorezzo, più qualche stuzzichino salato visto che ci avvicinavamo all'orario dell'aperitivo.
Ho voluto evitare bibite di plastica  a favore di bellissime bottigliette di gazzosa un po' vintage accompagnate da cannucce colorate.
Ovviamente non poteva mancare il vino, affidando il compito a mio papà sapevo che si sarebbe superato!!
Per il vestitino abbiamo optato per un abito in lana che quando sarà più grande potrà trasformarsi in maglione, regalo di mia mamma e un bellissimo cappotto dono di una cara amica.
Penso sia stata una bella giornata per tutti... Non vedo l'ora di organizzarle il compleanno!!!
Ah dimenticavo, c'è in altra cosa che proprio non amo: le bomboniere.
Ho preferito riempire un contenitore in vetro con i confetti e lasciare come ricordo della giornata delle foto stampate con il programma di Instagram.