lunedì 11 agosto 2014

Letture

In attesa di partire, mi sono dedicata a nuove letture.
Sicuramente conoscerete tutti Paola Maugeri, vj di MTV e voce di Virgin Radio, un anno fa ho letto il suo libro su come vivere a impatto zero, infatti per 6 mesi insieme alla sua famiglia ha provato a stare senza luce, corrente elettricità e riscaldamento.
L'esperimento l'ho trovato azzardato ma interessante, tranne quando si dilunga sulla questione allattamento a oltranza che io non condivido.
Nel suo secondo libro Las Vegans si concentra sulla rivoluzione vegana considerata dall'autrice la più pacifica delle rivoluzioni!
Condivido e l'ammiro molto, io pur cercando di limitare la carne, non riesco ad eliminarla completamente ma con le sue ricette spero di portare ancora più varietà sulla mia tavola.
L'alimento di origine animale che ho completamente eliminato è il latte che ho sostituito con quello di riso o mandorle ma per il resto devo lavorarci, punto a limitare anziché eliminare.
E soprattutto impegnarmi nella letture delle etichette e informarmi maggiormente su ciò che porto a tavola.
Con questi buoni propositi vi lascio prima della partenza che avverrà nel week end, destinazione Singapore e Bali.
Buone vacanze a tutti!!!!


venerdì 8 agosto 2014

Tarte tatin per le amichette!

Dovete sapere che ogni tanto mi trovo cpn un gruppo di "amichette" (Ci, Kia, Ele, Vale, Cris) per fare quattro chiacchere e spettegolare un po' .... lunedi scorso ci siamo trovate e per l'occasione ognuna di noi doveva fare qualcosa per la cena...io dovevo fare il dolce e Ci aveva delle mele del giardino, pertanto sfogliando la mia agenda delle ricette ho deciso di fare la tarte tatin...sinceramente pensavo fosse piu' difficile.
Ecco la ricetta:
- 6 mele renette
- 2 limoni
- 300 gr di farina
- 250 gr di burro
- 120 gr di zucchero
- un pizzico di sale

Dopo aver sbucciato e tagliato a fettine le mele tenetele a bagno con acqua e il succo di 2  limoni.
Preparate poi la base: impastando 300 gr di farina con 150 gr di burro morbido, 20 gr di zucchero e un pizzico di sale, dopo aver impastato aggiungete 2 cucchiai di acqua fredda e lavorate ancora fino ad ottenere una palla. Lasciatela riposare al fresco per circa un' ora.
Sciogliete quindi 100 gr di burro in una tortiera antiaderente, aggiungete 100 gr di zucchero e fatelo caramellare a fiamma vivace, quindi disponete le mele sul caramello e stendete la pasta a uno spessore di un centimetro e spingete i bordi all' interno.
Cuocete per 25 minuti a 180 gradi......e quando la torta e' ancora calda capovolgetela.

lunedì 4 agosto 2014

La bellezza a portata di mano ( e portafoglio)

Da sempre ho la passione per i viaggi e per le mete esotiche , la mia mente e i miei occhi hanno bisogno di vedere oltre la  quotidianità...
Vivo però in un paese dalla bellezza e dalla storia affascinante e pur non essendo dotata di un forte patriottismo ultimamente mi sono scoperta ad amare in maniera sempre più profonda la città più vicino a me: Milano.
L'ho sempre odiata e un po' sottovalutata pensando che fosse caotica sporca e per niente bella, questo perché la guardavo con occhi superficiali e poco inclini a carpire le sue mille sfumature.
Certo al mondo ci sono città  più affascinanti e famose ma è importante trovare il bello che ci circonda senza per forza dover prendere un aereo.
Ieri la giornata era uggiosa, thea la mia cagnolina è partita con i miei e non avevo impegni di sorta. Piuttosto che rinchiudermi in un centro commerciale per gli ultimi acquisti , ho pensato che fosse l'occasione giusta per fare la turista nella mia città. 
Prima tappa, villa Necchi Campiglio, una dimora anni 30 progettata dall'architetto Portalupi, curata dal FAI,nel centro di Milano. 
La sua bellezza è qualcosa di indescrivibile, una vera casa gioiello simbolo dell'alta borghesia di Milano ora fruibile a tutti. 
Seconda tappa la Pinacoteca di Brera che ogni prima domenica del mese apre gratuitamente le sue porte.
Opere stupende da Hayez, Caravaggio, Modigliani, Pellizza da Volpedo, Mantegna, Morandi,Sironi e tanti altri..  Anche qui nulla da aggiungere se non un caldo invito ad approfittare di questa bella iniziativa. 
Infine mi sono concessa un giro per vedere i cambiamenti della città in vista dell'expo.. Spero che questo evento riesca a mostrare il meglio dell'Italia e di Milano, nonostante la solita dilagante corruzione che riesce a rovinare ogni possibilità di farci onore.
Dopo questa bellissima giornata mi sono accorta di quanto poco tempo dedico alla bellezza, all'arte e alla storia che mi circonda..  Voglio assolutamente rimediare!!