lunedì 4 agosto 2014

La bellezza a portata di mano ( e portafoglio)

Da sempre ho la passione per i viaggi e per le mete esotiche , la mia mente e i miei occhi hanno bisogno di vedere oltre la  quotidianità...
Vivo però in un paese dalla bellezza e dalla storia affascinante e pur non essendo dotata di un forte patriottismo ultimamente mi sono scoperta ad amare in maniera sempre più profonda la città più vicino a me: Milano.
L'ho sempre odiata e un po' sottovalutata pensando che fosse caotica sporca e per niente bella, questo perché la guardavo con occhi superficiali e poco inclini a carpire le sue mille sfumature.
Certo al mondo ci sono città  più affascinanti e famose ma è importante trovare il bello che ci circonda senza per forza dover prendere un aereo.
Ieri la giornata era uggiosa, thea la mia cagnolina è partita con i miei e non avevo impegni di sorta. Piuttosto che rinchiudermi in un centro commerciale per gli ultimi acquisti , ho pensato che fosse l'occasione giusta per fare la turista nella mia città. 
Prima tappa, villa Necchi Campiglio, una dimora anni 30 progettata dall'architetto Portalupi, curata dal FAI,nel centro di Milano. 
La sua bellezza è qualcosa di indescrivibile, una vera casa gioiello simbolo dell'alta borghesia di Milano ora fruibile a tutti. 
Seconda tappa la Pinacoteca di Brera che ogni prima domenica del mese apre gratuitamente le sue porte.
Opere stupende da Hayez, Caravaggio, Modigliani, Pellizza da Volpedo, Mantegna, Morandi,Sironi e tanti altri..  Anche qui nulla da aggiungere se non un caldo invito ad approfittare di questa bella iniziativa. 
Infine mi sono concessa un giro per vedere i cambiamenti della città in vista dell'expo.. Spero che questo evento riesca a mostrare il meglio dell'Italia e di Milano, nonostante la solita dilagante corruzione che riesce a rovinare ogni possibilità di farci onore.
Dopo questa bellissima giornata mi sono accorta di quanto poco tempo dedico alla bellezza, all'arte e alla storia che mi circonda..  Voglio assolutamente rimediare!!